MASTERING

Il Mastering NON E’ un processo uniformato che si ripete uguale per ogni brano.

Si tratta di un’operazione che ha lo scopo di preparare un brano perché possa rendere al meglio sul 99% dei dispositivi di riproduzione.

spazio

s

p

a

Mastering icon
Il Master

Con quest’ultimo intervento, il Mastering Engineer darà una marcia in più ai vostri brani, operando secondo necessità in modo da enfatizzare le qualità dei Mix e preparando i brani per il supporto di destinazione scelto. Infatti, se la vostra musica dovrà essere rilasciata su CD, Vinile e magari su iTunes, sarà necessario preparare tre diverse versioni del Master, così da soddisfare precisi standard che garantiranno la miglior resa possibile dei vostri brani su ogni supporto o piattaforma di distribuzione.

Il Mastering Engineer deve essere in grado di riconoscere e distinguere sottilissime variazioni nella pasta sonora di un Mix, ed ecco spiegata l’importanza di lavorare con monitor di fascia high-end (come le nostre Focal SM9), calibrati per la stanza in cui vengono impiegati, convertitori di classe mastering ed in un ambiente dall’acustica controllata. Dopo aver investito tempo ed energie nella vostra musica, perché rovinare tutto arrangiandosi a casa propria o affidandosi a chi lavora in ambienti non professionali, con attrezzature di medio livello? Un Master eseguito come si deve può fare la differenza tra un brano approvato ed uno rifiutato da una Major Label.

BlueBox Studio® offre consulenze in fase di chiusura di un Mix e supporto per l’esportazione prima dell’inoltro del materiale da finalizzare.

Contattateci ora, porteremo la vostra musica ad un livello superiore.

spazio

Cosa aspettarsi dalla fase di Mastering:
  • Enfasi della stereofonia;
  • Effetto “in the face” e maggior punch;
  • Sound più nitido e maggiore focus sugli elementi;
  • Aumento del volume generale (RMS più alta);
  • Maggiore continuità tra i vari brani (nel caso di un album);
  • Miglioramento della resa sui diversi dispositivi di riproduzione

Ad ulteriore garanzia del risultato, oltre alla nostra esperienza, possiamo contare su un’acustica perfettamente bilanciata grazie ad Auralex, che ha ha elaborato un trattamento specifico per la nostra Control Room; sugli incredibili convertitori AD/DA di altissima qualità targati Universal Audio ed infine sui monitor di fascia high-end che utilizziamo: Focal SM9.

z

Mastering Question Icon
Che caratteristiche deve avere un brano perché possa essere masterizzato?

Il mix che ci verrà recapitato dovrà essere, ovviamente, quello definitivo ed approvato dal gruppo e/o dalla produzione. Dopo di che:

  • Rinominare il mix nel formato “Artista – Titolo brano”;
  • Controllare che i plug-in non causino clip in nessuna traccia;
  • Bypassare qualunque plug-in presente sul Master Channel;
  • Regolare il volume del Master Channel per un peak compreso tra -6dB e -3dB;
  • Disattivare normalizzazione e dithering prima del Bounce;
  • Esportare lasciando circa mezzo secondo di silenzio all’inizio del brano;
  • Lasciare sufficiente coda alla fine del brano, controllando di non aver troncato eventuali ambienti;
  • Scegliere il formato WAV o AIFF 24bit, alla frequenza di campionamento del progetto

Nel caso abbiate dubbi o bisogno di aiuto, non esitate a contattarci.